1. Benvenuto/a sul forum di Tennis-Tavolo.com! Iscriviti è GRATUITO!
    Iscrivendoti con il pulsante qui a destra potrai partecipare attivamente nelle discussioni, pubblicare video e foto, accedere al mercatino e conoscere tanti amici che condividono la tua passione per il TennisTavolo. Cosa aspetti? L'iscrizione è gratuita! Sei già registrato/a e non ricordi la password? Clicca QUI.
  2. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Più informazioni QUI. Puoi nascondere questa notifica cliccando sulla X a destra. ====>
    Chiudi
  3. Clicca QUI per risparmiate sugli acquisti con le offerte di Amazon.it

Allenare il movimento laterale

Discussione in 'Allenamento e Tecniche di Gioco' iniziata da emilio68it, 10 Nov 2017.

  1. emilio68it

    emilio68it Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Emilio Arbasino
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    A.S.D. T.T. Derthona
    Ciao a tutti, allenandomi frequentemente e cercando di metterci un pochino di testa mi sono accorto che sbaglio spesso il movimento laterale destro, partendo con la gamba sinistra anziché muovendomi lateralmente. Questo chiaramente mi penalizza quando devo ritornare al centro del tavolo o per colpire sul rovescio.
    C'è un modo per allenare questo movimento e renderlo più automatico? Sia con il tavolo che senza?
    Grazie in anticipo
     
    A Emasixtysix piace questo elemento.
  2. neutro

    neutro Nuovo Utente

    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Prima, complimenti per la domanda e per l'approccio, perché le gambe veloci sono una parte fondamentale del gioco.

    Con il tavolo : potresti fare qualche dei schemi classici. Per esempio:
    A. Rovescio, dritto dal centro, dritto dal dritto, ... (1-2-3-1-2-3- ...).
    B. Rovescio, rovescio, dritto, dritto, ... (1-1-3-3-1-1-3-3- ...)
    C. Rovescio, dritto dal centro, rovescio, dritto dal dritto, ... (1-2-1-3-1-2-1-3- ..)
    D. Dritto, dritto dal centro, dritto dal dritto, dritto dal centro, ...(1-2-3-2-1-2-3-2- ...)

    Senza il tavolo : ci sono tante esercizi da fare. Per esempio:

    A. Spostamenti laterali con gambe piegate. Si può immaginare vari combinazioni, per esempio 4 a destra, 2 a sinistra. Poi vice versa.
    B. Mettendo 2-4 ostacoli bassi (o semplicemente una cintura o qualcosa simile invece di un ostacolo), fai spostamenti/piccoli salti laterali.
    C. Si puo mettere anche un ostacolo avanti per lavorare anche su i spostamenti avanti/dietro.

    In genere, per velocizzare le gambe aggiungerei anche
    A. Scatti di 20-40m
    B. Salti con corda (senza esagerare)
    C. Esercizi con scaletta per velocità e coordinazione.

    Chiudo dicendo che uno deve stare abbastanza attento per non avere infortuni (tendonite ...)
     
    A Emasixtysix e dk768 piace questo messaggio.
  3. emilio68it

    emilio68it Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Emilio Arbasino
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    A.S.D. T.T. Derthona
    Grazie mille!
     
  4. lusio

    lusio Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    la domanda non è molto chiara , negli spostamenti , sia laterali che avanti/indietro, la gamba dove c'è inizialmente la maggiore spinta è quella più lontana dal punto di arrivo, quindi se mi devo spostare verso destra la pressione maggiore sarà sulla gamba sinistra :mumble:, prova ad alzare la gamba sinistra e spostati verso destra ;)
     
    A eta beta piace questo elemento.
  5. eta beta

    eta beta Pnaftalin Balls

    Nome e Cognome:
    Eugenio Bertagna
    Categoria Atleta:
    Promozionale
    Squadra:
    TT Ossola 2000 Domodossola
    Forse @emilio68it vuol dire che incrocia la gamba sx davanti alla dx nello spotamento laterale? O che porta la gamba sx in avanti verso destra e poi sposta la gamba dx verso destra trovandosi così con la gamba sx avanti che gli blocca il ritorno per colpire di rovescio ?

    Il passo incrociato va bene per recuperi estremi.. altrimenti meglio passetti laterali, come dice @lusio spingendo sulla sx e alzando la dx per i movimenti verso dx e viceversa spingendo sulla dx e alzando la sx per i movimenti verso sx.. affiancando un piede all'altro per poi staccarli fino alla posizione di arrivo.
     
    Ultima modifica: 13 Nov 2017 alle 22:49
  6. emilio68it

    emilio68it Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Emilio Arbasino
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    A.S.D. T.T. Derthona
    La seconda @eta beta . Faccio l'apertura come facevo taaaanti anni fa a tennis, portando la sinistra in avanti, sono così di lato rispetto alla pallina sul dritto, ma completamente spiazzato se la palla torna sul rovescio. Devo imparare a muovermi lateralmente e ruotare di più il busto.
     
    A eta beta piace questo elemento.
  7. Milocco Ettore

    Milocco Ettore Utente Attivo

    Nome e Cognome:
    Ettore Milocco
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    TT FIUMICELO
    è come cantare,quando vai,per migliorare e perfezionarti, da un vero professionista,maestro di canto,quello ti dice"Hai le braccia?Usale!"
    Ettore ti suggerisce:"Anche le mani:usale!"
    stima ......
     
  8. lusio

    lusio Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Una volta appurato il movimento errato, per dare i rimedi , che, oltre a quelli indicati da neutro, potrebbero essere altri 100, servirebbero delle informazioni dettagliate , quanti anni hai, che tipo di gioco sviluppi , come ti muovi (hai fatto altri sport), che muscolatura hai , quante volte ti alleni , quanto tempo puoi dedicare alla preparazione atletica , ......
    Trovati un allenatore competente, che ti osserva mentre giochi , individua i tuoi movimenti errati e ti da " i compiti da fare " , è molto più costruttivo del fai da te o di seguire le ricette generiche ; sicuramente un tecnico preparato avrà già affrontato il problema con altri allievi , in più potrà verificare sul campo gli esercizi più costruttivi per te , esempio salto della corda , potrebbe anche essere che non sei capace a saltarla, quindi prima dovresti imparare ;) , scusa neutro, ma che vuol dire senza esagerare , per chi ?
     
    A neutro piace questo elemento.
  9. emilio68it

    emilio68it Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Emilio Arbasino
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    A.S.D. T.T. Derthona
    Grazie mille! In effetti ho un allenatore che mi segue, ma nei giorni vuoti volevo spingere un pochino sui movimenti, senza esagerare ovviamente, ho 49 anni e già tre allenamenti alla settimana sono impegnativi (ma molto soddisfacenti!)
     
    Ultima modifica: 15 Nov 2017 alle 16:46
  10. lusio

    lusio Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    sai saltare la corda ?
     
    A emilio68it piace questo elemento.
  11. neutro

    neutro Nuovo Utente

    Categoria Atleta:
    Fuori Quadro
    Concordo con tutto. In fatti volevo dire di non esagerare per tutti gli esercizi proposte, pensando che uno deve entrare piano piano e "ascoltare il corpo" ... Poi dipende dalla muscolatura, il tempo disponibile per dedicarsi, ... , tutto quello che hai scritto tu.
     
    A emilio68it piace questo elemento.
  12. emilio68it

    emilio68it Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Emilio Arbasino
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    A.S.D. T.T. Derthona
    In effetti si, facile e utile

    Assolutamente senza esagerare!
     
  13. lusio

    lusio Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    Per il Tyson, dei tempi migliori, senza esagerare voleva dire magari 10 ripetizioni di salti da 2 minuti, per me , dei tempi peggiori, 2 ripetizioni da 1 minuto :rotfl:
    Il non esagerare generico, quindi, non è un criterio oggettivo, andrebbe stabilito prima di impostare un programma , e modificato nel corso del tempo con il miglioramento della preparazione.
     
  14. emilio68it

    emilio68it Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Emilio Arbasino
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    A.S.D. T.T. Derthona
    Certamente, non voglio essere troppo professionale, è un modo per lavorare sui propri difetti anche quando non ci si allena, fare una bella sudata e fare esercizi utili.
     
    A lusio piace questo elemento.
  15. lusio

    lusio Utente Noto

    Qualifica Tecnico:
    Allenatore FITeT
    Categoria Atleta:
    4a Cat.
    prova a mettere una transenna tra te e il tavolo, fai schemi vicino al tavolo rovescio dritto o rovescio libero sul dritto, se la gamba sinistra va avanti toccherai la transenna e quindi avrai l' esatta percezione del movimento errato e dovrai fare attenzione a muoverti in linea parallela con i piedi quasi sullo stesso asse ;)
    Incontro una miriade di allenatori che vedono il movimento errato , ma non hanno proposte su come provare a risolvere l'errore :piango::piango:
     
    A neutro piace questo elemento.
  16. emilio68it

    emilio68it Utente Noto

    Nome e Cognome:
    Emilio Arbasino
    Categoria Atleta:
    5a Cat.
    Squadra:
    A.S.D. T.T. Derthona
    Grande consiglio! Bella l'idea della transenna
     

Condividi questa Pagina